martedì 22 marzo 2016

"I MONOLOGHI DELLA VAGINA" by 2Lei in SL e L'Arme d'Amour per il V-Day 2016



2Lei in SL e L'Arme d'Amour, in occasione delle celebrazioni del V-Day 2016, presentano

"I MONOLOGHI DELLA VAGINA"

Libera rappresentazione teatrale tratta dall'opera di Eve Ensler

con:
- Lorys Lane
- Viola Tatham
- Lora Lowenstark
- Mahja Qinan
- Maryhola McMillan
- Trisha Abbot
- Paola Mills

e la partecipazione di Desy Magic, Eviana Robbiani, Flora Piratessa, Micina Blister, Rosanna Zabelin

Scenografia: Rubin Mayo
Supporto tecnico: Mebius Alenquer
Audio-Streaming: Andromeda Slade
Coreografia: Alejio Resident

Regia: Viola Tatham


1° Rappresentazione: Lunedì 7 marzo 2016 dalle ore 22.30 IT
LM http://maps.secondlife.com/secondlife/Osteria/75/205/157




2° Rappresentazione: Mercoledì 23 marzo 2016 dalle ore 22.00 IT
LM
http://maps.secondlife.com/secondlife/Coral%20Breeze/192/200/1001
---------------------------------

Tra ironia, poesia e verità si racconta la donna, la sua sessualità, la sua femminilità, dando voce alla Vagina, quella parte del corpo che più la identifica e che diventa strumento di emancipazione, attraverso il quale le donne possono riprendersi la propria individualità.

Eve Ensler scrisse la prima edizione dei "Monologhi della Vagina" nel 1996, dopo aver intervistato oltre duecento donne ed averne ricavato insoliti questionari ed alcuni monologhi, che sono poi aumentati nel corso degli anni, fino all'ultima edizione del 2010 (Traduzione italiana disponibile nelle edizioni Il Saggiatore e Marco Tropea).
La prima rappresentazione teatrale dei "Monologhi della Vagina" ha avuto luogo nel 1998, nel seminterrato del Cornelia Street Café di New York. L'opera ha successivamente guadagnato molta popolarità, al punto di essere presentata, nel 2001, al Madison Square Garden.
In Italia, lo spettacolo viene rappresentato per la prima volta il 5 marzo 2001, al Teatro Argentina di Roma.

Questo spettacolo, nato come una celebrazione umoristica e poetica che esortava le donne ad amarsi di più, abbandonando i tabù e i condizionamenti di una cultura maschilista, è presto diventato un simbolo della lotta alla violenza sulle donne, da raggiungere anche attraverso la conoscenza e la piena consapevolezza del proprio corpo.
Nasce così, nel 2001 il V-Day, un'organizzazione internazionale che, con rappresentazioni teatrali, aiuta le associazioni che assistono le donne vittime di violenza domestica. Successivamente viene lanciata la Campagna One Billion Rising, celebrata in tutto il mondo (e anche su Second Life) il giorno di San Valentino, durante il quale, attraverso la gioia della musica e della danza, migliaia di persone manifestano, chiedendo diritti, parità e giustizia.

Ne è passato del tempo da quell'"indicibile" parola pronunciata sommessamente, ma anche da quando, nel 1998, un editore che aveva già pagato un anticipo ad Eve Ensler per assicurarsi il libro, ripensandoci le disse che poteva tenersi i soldi, purché portasse quel libro e la sua V da qualche altra parte.
Sono cambiate molte cose da allora, eppure... è di pochi giorni fa la notizia che ad Ocala, in Florida, qualcuno ha impedito la messa in scena dello spettacolo, giudicato inappropriato, presentando richiesta di annullamento al Consiglio Comunale che, riunitosi, ha respinto tale richiesta e concesso l'autorizzazione: lo spettacolo andrà in scena il prossimo 18 Marzo.

"Ciò che viene taciuto, viene ignorato". I dati sulle violenze di genere e sulle violazioni dei diritti umani ormai non possono più essere ignorati, dobbiamo parlarne, pretendere un cambiamento attraverso le proteste, la cultura, l'informazione, ma anche essere noi stessi il cambiamento, attraverso la bellezza, l'amore, l'empatia.

Nessun commento:

Posta un commento

Partecipa anche tu a 2Lei around all the Worlds https://www.facebook.com/2LeiAroundAllTheWorlds?fref=ts