domenica 3 ottobre 2021

2Lei in Virtual Worlds 2021 - 12° Edizione/ 12th Edition

 

 

"IO TI NEGO…"

 


In molti  paesi la donna ancora non viene considerata come una persona, non le viene riconosciuta la sua individualità, non le vengono riconosciuti molti diritti se non tutti, alcuni dei quali per noi sono considerati normali in quanto già acquisiti, almeno sulla carta. Ancora in molti luoghi del mondo le donne sono ritenute delle proprietà, degli esseri inferiori. Ancora oggi in tutti i paesi progrediti o meno,  in tutto il mondo ci sono lotte, ci sono battaglie da vincere per affermare il proprio diritto:

alla Libertà;

alla Parola;

all’Istruzione;

al Lavoro;

al Voto;

all’Indipendenza;

alla Tutela Giuridica;

alla Libertà Sessuale;

alla Tutela Sanitaria;

e sicuramente, in questo elenco abbiamo tralasciato qualcosa, ma già così la lista pare la trama di un film di fantascienza.

Incredibile vero?


Donne e uomini dovrebbero avere uguali diritti nel rispetto della propria individualità, ma sappiamo benissimo che non è così. 

Sì, vero di passi avanti ne sono stati fatti, eppure, di fronte a un tema fondamentale e significativo come quello dei diritti di ogni essere umano, l’uguaglianza che dovrebbe essere assicurata, purtroppo, ancora oggi non c’è.

Purtroppo siamo ancora molto lontano dal superare lo scoglio delle diversità, il Gender Gap è un dato di fatto.


Nonostante la lotta delle suffragette per l’emancipazione femminile nata per ottenere il diritto di voto per le donne. Nonostante durante  la  prima della guerra mondiale le donne abbiano compiuto azioni normalmente deputate agli uomini dove la società finalmente sembrava  riconoscesse il loro valore, l’equità dei diritti, ahimè, con l'evolversi dei tempi, anziché progredire, ci si è arenati,  han dovuto, quindi, rimboccarsi le maniche e continuare la lotta, urlando invece di parlare, per difendere le loro ragioni.

Urlare per affermare che loro sono!

Quindi cosa è successo?


Come mai invece di andare avanti la società è tornata indietro?


Badate bene che non si confonda tutto questo come una battaglia contro l’uomo, inteso come essere umano ma contro la società. Una società che fondamentalmente non riconosce i diritti basilari, sia verso l’essere umano Uomo che l’essere umano Donna.  Una battaglia verso le Istituzioni molto spesso latenti, verso quella Società Civile che trova più semplice e facile volgere lo sguardo dall’altra parte.


"IO TI NEGO" … E NON VOGLIAMO URLARLO!!!

 

 


2Lei in Virtual Worlds 2Lei in Second Life 2Lei in Opensim

 



(Foto di Morgan Darkrose)


***** ENG *****


 "IO TI NEGO…"



In many countries women are still not considered as persons, their individuality is not recognized, many rights are not recognized, if not all, some of which are considered normal for us because they are already acquired, at least on paper. Still in many places in the world women are considered property, inferior beings. Even today in all countries, whether advanced or not, all over the world there are struggles, there are battles to be won to assert one's right:

to Freedom;
to the Word;
to Education;
to Work;
to Vote;
to Independence;
to Legal Protection;
to Sexual Freedom;
to Health Protection;

and surely, in this list we have left out something, but already now the list is looking like the plot of a science fiction movie.

Unbelievable, isn't it?


Women and men should have equal rights in respect of their individuality, but we know very well that it is not so.

Yes, it's true that progresses have been made, but, in front of a fundamental and significant issue, such as the rights of every human being, the equality that should be ensured, unfortunately, still does not exist.

Unfortunately, we are still a long way from overcoming the obstacle of diversity, the Gender Gap is a fact.


Despite the struggle of the suffragettes for women's emancipation born to obtain the right to vote for women. Despite the fact that during the first world war women have performed actions normally assigned to men, where society finally seemed to recognize their value, the fairness of rights, alas, with the evolution of time, instead of progress, we are stranded, they had, therefore, roll up their sleeves and continue the fight, screaming instead of talking, to defend their reasons.
Screaming to affirm that they exist!
So what happened?


Why is it, that instead of moving forward, society has turned back?

Take care not to confuse all this as a battle against men, intended as a human being, but against society. A society that basically does not recognize the basic rights, both towards the human being Man and the human being Woman. A battle against the Institutions that are often latent, against that Civil Society that finds it simpler and easier to look the other way.

"I DENY YOU" ... AND WE DO NOT WANT TO SHOUT!

 


2Lei in Virtual Worlds 2Lei in Second Life 2Lei in Opensim

 



 (Photo by Morgan Darkrose)

 

 

mercoledì 18 agosto 2021

 

                     

Uno degli obiettivi del 2Lei, fin dalle origini, è sempre stato quello di diffondere il suo messaggio a tutte le comunità esistenti nel virtuale e nel reale. Quest'anno il 2Lei, la manifestazione legata alla Giornata Internazionale per l'Eliminazione della Violenza Contro le Donne, si terrà dal 5 al 27 Novembre in Second Life e in Craft World, una grid di Opensim.

Io Ti Nego”, il titolo di questa edizione, propone un tema di riflessione sul riconoscimento dei diritti non ancora raggiunto e intende affermare che si rende necessaria una forza comune per negare qualsiasi tentativo che limiti questo riconoscimento.
                                                          _________

One of the visions of 2Lei, from the beginning, has always been to expand his messagge to all existing communities in the virtual and real. This year the 2Lei, the event linked to the International Day for the Elimination of Violence Against Women, will be held from 5 to 27 November in Second Life and in Craft World, a grid of Opensim.

Io Ti Nego”, the title of this edition, proposes a theme for reflection on the recognition of rights not yet achieved and intends to affirm that a common force is needed too deny any attempt to limit this recognition.



giovedì 5 agosto 2021

 




   INVITO ADESIONE 2LEI 2021

 

Come ogni anno, da 12 anni, il 2LEI in SECOND LIFE invita TUTTA la comunità a partecipare alla manifestazione legata alla Giornata Internazionale per l'Eliminazione della violenza contro le Donne del 25 Novembre che mira a sensibilizzare l'opinione pubblica sul problema della violenza contro le Donne e contro la violenza di Genere.

L'edizione di quest'anno, la dodicesima, propone un tema di riflessione sul riconoscimento dei diritti non ancora raggiunto e intende affermare che si rende necessaria una forza comune per negare qualsiasi tentativo che limiti questo riconoscimento.

Dal 5 Novembre al 27 Novembre 2021 potrete quindi partecipare con il vostro contributo per sensibilizzare chi è ancora estraneo o indifferente al problema.

Il 2LEI, dal 2010, offre questa possibilità. Chi ha dato il proprio contributo negli anni, sia come organizzatore che come partecipante, ha dimostrato che una comunità di persone può cambiare e migliorare il mondo, nonostante le avversità di chi NON vuole farlo. Non rendiamo vano il lavoro fatto fino ad oggi.

Per partecipare alla manifestazione scrivere su Second Life a:

JohnNoone Resident
Federica Baily
Fenyess Resident
Alecta Charleville
Desy Magic
Cornelia Longfall

Oppure mandare email a 2lei.secondlife@gmail.com 

Grazie per la vostra attenzione e partecipazione


_______________________________________________________________

giovedì 19 novembre 2020

2Lei 2020 "Non sentirsi inferiore" - 11° Edizione

 
2Lei in Second Life 2020 - 11° Edizione

NON SENTIRSI INFERIORE
 
Le donne Italiane in media (non tutte per fortuna) hanno un mare di limiti e paure. Le donne più mature ma anche le giovani.
Paura di viaggiare da sole, paura di dormire in una casa vuota senza un uomo, paura di guidare per molti chilometri, paura di prendere un aereo da sole, incapacità di mettere un tassello, di usare un tagliaerba, di cambiare una ruota all'auto, di accendere un fuoco e potrei andare avanti per ore basandomi su assurdità indegne pronunciate di continuo dalle donne stesse. Paure e limiti sempre.
Che fastidio!!!
Fossi un uomo sarei gay!